Odio l’estate

mercoledì, luglio 08, 2009

bavarese Fa un caldo bestiale, il sole picchia da morire e la cucina mi respinge. Avrei voglia di pranzare servita e riverita su una terrazza ventilata all’ombra di una selva, ma si dà il caso che non ci siano nè la terrazza nè la selva, e nessuno che mi serve e riverisce. Per rinfrescarmi non c’è che scendere al mare a fare un bagno, peccato che poi bisogni tornare, e tornare significa rosolarsi nell’abitacolo di un’auto a settanta gradi, che sarà anche cottura a bassa temperatura per un arrosto, ma non per un essere umano. E poi andare in un supermercato a dieci gradi, sventare i tentativi di mia madre di acquistare le più turpi schifezze industriali e/o congelate, quindi rimettersi nell’auto a settanta gradi, terminare la cottura di se stessi e subire la cervicale che urla disperata per il resto della giornata. La vecchiaia incombe, è un fatto.

Nel pubblicare questa ricetta vi chiedo scusa per l’estetica, ma qui dove sono i miei mezzi sono tragicamente limitati, perciò le bavaresi hanno piegoline dovute all’uso di pellicola (non ho acetato) e la foto è penosa.
La pubblicazione richiede uno sforzo sovrumano. Come se non bastasse il flebile segnale wi-fi che agguanto per miracolo qui ad Ischia, sono anche in piena colluttazione con Wind, che ha deciso di boicottarmi con tutta la virulenza dell’ottusità di cui sono capaci i call centers, i rivenditori autorizzati e le vocette automatiche del 155 (almeno quelle ho potuto coprirle di improperi tra un “Premi 5” e un “Torna al menù precedente”).
La ricetta è l’adattamento di quella trovata sul numero di “A tavola” di questo mese (Semifreddo alla pesca e yogurt di Richard Titi). L’ho resa una bavarese modificando la dose di gelatina (e sbagliando, nel farlo, due volte), anche perché a me risulta che un semifreddo sia una cosa precisa, fatta con la cosiddetta base semifreddo, che qui non c’è.
Bavarese allo yogurt con pesche gialle
Per 6 bavaresi quadrate, di 6 cm di lato
150 g di yogurt greco
100 g di mascarpone
250 g di panna semimontata
4 pesche gialle
100 g di zucchero
8 g di gelatina professionale (se usate quella normale, tipo Paneangeli, riducete la dose; credo che 5-6 grammi potrebbero andar bene)
Tagliate a dadini due pesche e cuocetele con lo zucchero, a fuoco moderato, per cinque minuti. Toglietele dal fuoco, mettete da parte tre o quattro cucchiaini di pesche col un po’ del loro sciroppino e sciogliete nel resto la gelatina precedentemente ammorbidita in acqua fredda e strizzata.
Unitevi lo yogurt e il mascarpone, quindi la panna semimontata, mescolando con delicatezza.
Foderate i lati degli stampini (o anelli da mousse quadrati, lo so, anello quadrato è una contraddizione in termini…) con dell’acetato o della carta forno e quindi con le altre due pesche tagliate a fettine sottili. Versate il composto negli stampini e mettete in frigo per diverse ore, fino a rassodamento. Sfilate gli anelli, decorate coi dadini di pesca tenuti da parte, irrorando con lo sciroppo.
Pubblicato da: Giovanna

Potrebbero interessarti anche...

12 commenti

  1. Be', si, effettivamente quelle piegoline sono un pugno nell'occhio :))

    Se ti dicessi che i miei questo inverno erano tutti contenti di aver scoperto il kit pizza (farina+lievito, scatoletta di pomodoro, e forse anche formaggio)???
    Io sono sopravvissuta, non me la sono sentita di spegner loro l'entusiasmo :)
    Un abbraccio e coraggio per la connessione!

    RispondiElimina
  2. http://www.youtube.com/watch?v=15V5WZG1Ww4


    io la mangerei pure spiegolata....:De dato il tuo titolo ti lascio questo video:D

    RispondiElimina
  3. Ahahahahaah immagino.. l'estate è bella.. però come contro ha il caldo insopportabile a volte.. Ottima sta bavarese!! bacioni

    RispondiElimina
  4. Che schifooo: quelle bavaresi sono tutte "rugoseeee" !!! La prossima volta fagli un lifting !!
    Ma piantala, Giova', che sono uno spettacolo lo stesso, pure con l'anello quadrato hahahaha
    E dillo che hai aspettato che io ripartissi da Ischia per preparare il mio dolce preferito: adoro le bavaresi e gli aspic :-D
    Vabbe', sei già stata punita da una connessione a carbonella :-D
    Un bacioneeee

    RispondiElimina
  5. Invece a noi piace, bell'estiva appunto (ci sarà pure qualche vantaggio no?)
    Buona rinfrescata e buon pomeriggio :-)

    RispondiElimina
  6. @Cibou, io non so stare zitta, e ogni volta che mia madre si accosta a cose tipo il "misto mare per pasta" della Findus, me la magno!

    @Genny, grazie! Solo che nè Morgan nè Bruno Martino hanno l'aria sudata e disfatta che di norma ho io...

    @Claudia, il caldo a me è proprio insopportabile. Mi toglie la voglia di fare qualsiasi cosa.

    @Jajo, ma a Ischia sei poi andato all'enoteca? Come ti è sembrata?

    RispondiElimina
  7. per carità... ieri per colpa del caldo son quasi svenuta... sarà che tornavo da stoccolma e lassù il clima in questa stagione è decisamente perfetto: lo sbalzo termico m'ha messo KO!
    buono e fresco (lui sì!) questo dolce!

    RispondiElimina
  8. @Dada, i vantaggi sono pochi, godiamoceli ;-)

    @Salsina, Stoccolma? Ti invidio in modo indicibile!

    RispondiElimina
  9. Ciao!
    Ti scrivo per proporti di partecipare ad un contest culinario organizzato dal sito di cucina Giallo Zafferano
    Il titolo è Ricette sotto l'ombrellone ed i giurati che decreteranno i vincitori sono nientepopodimenochè Alessandro Borghese e Sergio Maria Teutonico.
    ti lascio il link per il regolamento:
    http://forum.giallozafferano.it/sapore-di-sfida-iii-ricette-sotto-lombrellone/
    Puoi partecipare anche come blogger....ti aspettiamo!
    il modulo di iscrizione per i bloggers lo puoi richiedere al mio indirizzo mail
    martinaspinaci@gmail.com
    o
    deborah.nania@giallozafferano.it

    RispondiElimina
  10. Ciao Giovanna, purtroppo no (eravamo a mezza pensione la sera ed avevamo già fatto due "strappi alla regola") ma ci organizzeremo la prossima volta che torneremo ad Ischia, e sarà molto presto perchè ci piace troppo :-D
    E non mancherò di fare una recensione (a proposito: sono aperti anche a pranzo, che tu sappia?) Un bacione !

    RispondiElimina
  11. wow ...ma io trovo la bavarese stupendo...altro che piegoline e non mi uccidere ma amo l'estate proprio per quella fila di cose faticose che ci costringe a fare...e io non ho nemmeno il mare per rinfrescarmi ma pura afa padana! però l'amo! ;)

    RispondiElimina
  12. @Clamilla: fatto! A presto con la ricetta.

    @Jajo, credo siano chiusi a prenzo, però non ci posso giurare.

    @Lo, e perché divrei ucciderti? Al massimo invidio la tua resistenza! :-)

    RispondiElimina

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di commenti ai post comporta l'acquisizione dei dati personali inseriti. L'eventuale richiesta di notifica dei commenti ulteriori al post comporta l'acquisizione dell'indirizzo email di chi effettua la richiesta.
Se NON intendi autorizzare tale acquisizione, non commentare e/o non spuntare la casella "Inviami notifiche".
Per ulteriori informazioni circa l'utilizzo e la conservazione dei dati, consulta la nostra Privacy policy

Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001.