* Carne * Secondi *

Sperando che sia l'ultimo

lunedì, febbraio 27, 2012




L'ultimo stralcio di inverno, intendo. Poi daremo l'addio a stracotti, brasati, ragù, lunghe cotture.
Qualcuno ritiene che io sia fuori di senno perché accetto l'idea di dedicarmi a una cottura di otto ore. Io ritengo invece che sia fuori di senno chi non ne coglie la poesia.
Prendiamo le domeniche piovose d'inverno, tendenzialmente di una noia mortale, sciupate davanti alla televisione senza nemmeno l'energia o l'entusiasmo per tuffarsi in un libro e prepararsi una tazza di tè. Se nel frattempo un qualcosa scoppietta allegramente sul fuoco o, come in questo caso, si cuoce da sé nel forno, la giornata non ne guadagna in senso e scopo?

* Ristoranti * Viaggi *

Intermezzo parigino

mercoledì, febbraio 22, 2012


Qualche ricettuzza da spacciarvi ce l'avrei. Ma torno or ora da Parigi, sono stanca ma felice e mettermi a trascrivere le ricette in questione, lunghe, è affare che richiede tempo, forma fisica più smagliante, spirito rilassato.
E allora ne approfitto per darvi un paio di indirizzi parigini, prezzi medi, cibo buono.

* Primi piatti * Riso *

Il riso come affermazione di sé

martedì, febbraio 14, 2012


Sono sola e incompresa.
Salvo rare eccezioni, la mia casa è ostile ai risotti. Al riso, a dire il vero, in tutte le sue forme. Quasi.
Per mio marito il "quasi" è rappresentato da qualcosa che mi sono sempre rifiutata di preparargli: riso lesso condito con salsa di pomodoro. No, non si può. Io il riso al pomodoro lo faccio, ma lo cuocio nel sugo, come un risotto. E pazienza se gli nego questo viaggio nell'infanzia.
Mia madre, invece, aborre il riso in ogni possibile versione. Poi, però, si lamenta se mangiamo sempre pasta.

* Amici * Eventi *

Una brontolona a Identità Golose

mercoledì, febbraio 08, 2012



Tornata ieri sera da Identità Golose 2012. Ne ho scritto con i miei soci di Gastronomia Mediterranea presenti all'evento segnalando per ogni giorno ciò che ci ha colpito: qui per il primo giorno, qui per il secondo, e il terzo è qui.
Nella mia casuccia, Lost, voglio fare un viaggio sentimentale che non annoi nessuno. Vale a dire, cose che mi piacciono, cose che mi sono piaciute meno o affatto, ma in brevi flash, senza cadere nel mio vizio consueto di strologare per pagine e pagine.

* Dolci * Torte *

Un dolce, finalmente

giovedì, febbraio 02, 2012



Io l'avevo annunciato. Mi mancava, tanto, fare un dolce che richiedesse un po' di tempo e qualche attenzione. E' una specie di dipendenza, di malattia che si ripresenta a intervalli regolari. E quando arriva la recidiva, devo complicarmi un po' la vita, altrimenti non sono contenta.
Ora perciò vi spaventerete. Si torna ai dolci luuuunghi, ma lunghi, però in realtà questo dolce è semplice. Unica seccatura: bisogna preparare il caramello tante volte. Troppe :).

Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001.