* Lievitati * Pane *

Un ringraziamento risarcitorio

venerdì, gennaio 27, 2012


Alcune delle persone più brave in cucina che io abbia conosciuto le ho incontrate nei primi tempi dei forum culinari e del web come luogo di scambio di esperienze.
Altro che cuochette televisive ex soubrettes o ex presentatrici: persone vere che la cucina l'hanno amata sempre, anche quando non era di moda e ti faceva marchiare come casalinga disperata.
Poi qualcosa è cambiato, i forum sono decaduti, la cucina è diventata figa e il clima si è alterato.
Però ci sono persone che restano nei miei ricettari e anche nei miei pensieri, persone che non vedo mai ma vedrei con piacere in ogni momento, che sono sulla mia tavola e alle quali penso con affetto vero.

* Contorni * Cucina austriaca * Insalate *

A piccoli passi

lunedì, gennaio 23, 2012



Le cose sono migliorate: confesso che ho mangiato persino una pizza, che è come dire che ho fatto un triplo salto mortale :).
Però a cucinare ricomincio pian piano, anche se una vocina interiore mi sussurra che a giorni preparerò un dolce. Da non credere...
Pian piano, e l'insalata di patate, fatta all'austriaca, è una delle cose che amo di più. Ne faccio grandi scorpacciate quando mi trovo in quei paraggi. Accanto a una wiener schnitzel, naturalmente. Spegne un po' il fritto, con la sua puntina aspra, è molto rinfrescante e bella cremosa. Niente cremine o panna o roba del genere: la cremosità è data dall'amido delle patate che si libera meglio grazie all'aggiunta di brodo bollente.
Non vi do pesi: si va a gusto e occhio.

* Non-food *

La legge del contrappasso

lunedì, gennaio 16, 2012



Non è pigrizia. Non è il periodico attacco di nullafacenza acuta.
Stavolta ciò che mi impedisce di pubblicare ricette e di scrivere più spesso in questo blog è la legge del contrappasso. Del goloso, del cibocentrico, del gourmet vorrei-non-posso o come diavolo vogliate chiamarci.
Prima, il mio colon ha deciso di dar fuori di matto. Ha cominciato a tormentarmi come mai prima, con mille subdoli stratagemmi boicottanti. Allora l'ho preso per le orecchie e l'ho portato a fare screening su screening per scoprire che... nulla, vuole solo darmi fastidio. Ha questo balordo capriccio.

* Pasta * Primi piatti *

Il mio nemico giurato

lunedì, gennaio 09, 2012



Ci sono cose che non abbiamo bisogno di imparare. E' come se facessero parte della nostra natura da sempre, dalla nascita. Questione di origini, di DNA, probabilmente: non ricordo di aver avuto un dubbio né una difficoltà nel preparare i miei primi ragù, la pasta al dente ho sempre saputo come dovesse essere, gli impasti (salvo il panettone, che non a caso è "forestiero") hanno sempre fatto il loro dovere lievitando, fin dalla prima volta che ho provato a farne uno, mi sconcerto quando sento dire "non mi si monta la panna, non mi si montano gli albumi"; d'altro canto, ci sono cose che è possibile imparare, con il tempo e con l'applicazione, e altre, mannaggia, che non impareremo mai, tanto sono estranee alla nostra natura.

* Biscotti * Dolci * Piccola pasticceria *

La bellezza non è tutto

martedì, gennaio 03, 2012


E diamo il benvenuto al 2012, anche se inizia maluccio.
Metto fine alla pausa festiva, anche se potrei dovermi prendere un altro piccolo break, a causa di qualche problema che devo risolvere nei prossimi giorni.
Mi turba, di questo nuovo anno, il fatto che saremo tormentati per 12 mesi da ogni sorta di vacuità sulla famigerata profezia dei Maya, che poi una profezia non è. 12 mesi di stupidaggini, di programmi TV a base di cialtronate, di Giacobbo e soci che ci propinano balle sugli sventurati Maya; 12 mesi a sfuggire l'apocalisse gaglioffa, il catastrofismo a buon mercato, come se di catastrofi vere non ne avessimo abbastanza. E mettiamoci che il 2012 è pure "anno bisesto, anno funesto", e siamo a cavallo.

Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001.