sabato 22 dicembre 2012

Un anno vissuto radicalmente



Dicono che con l'età ci si ammorbidisca e gli spigoli del carattere si smussino.
Parliamone.
La mia esperienza personale e quella della mia socia Lisa dimostrano il contrario.
O meglio, la diceria è parzialmente vera. E' vera dai 20 anni fino ai 40, più o meno; dopodiché si imbocca una china pericolosamente in pendenza verso la rigidità, l'intolleranza, la radicalizzazione di ogni posizione e scelta.
Un caro amico che non c'è più diceva una cosa che mi sento di condividere: "Dopo i 40 si comincia a dire quello che si pensa". Ecco. Erroneamente si crede che l'età in cui si è più liberi e spiacevolmente franchi sia la gioventù, ma in realtà è la sicurezza delle proprie convinzioni, che si acquista con gli anni, a renderci più espliciti e diretti.
Mi rendo conto che negli ultimi anni sono diventata tremenda. Non accetto mezzo compromesso. Non sopporto tante cose. Troppe. E l'anno che sta per finire, il 2012, è stato l'apoteosi del "Dico tutto e me ne frego". Mi ha preso una smania di non accettare niente in silenzio, di non incassare i colpi senza restituirli, di dire "Non ci sto" quando non ci sto e non far finta di niente, magari per esigenze diplomatiche. Siamo onesti: la diplomazia non mi è mai stata simpatica, ma adesso mi sta nettamente sulle scatole.
Chiudo l'anno così, senza alibi, senza scuse, senza dolcezze e senza promettere di essere più buona perché tanto non ci riuscirei :-). L'immagine parla chiaro...
Ma gli auguri ve li lascio, di buone feste e di un anno migliore. Ci risentiamo a gennaio, sempre che siate capaci di sopportarCI ancora, me e la fiorentina :D.

13 commenti:

  1. tanti auguri d'essere sempre se stessi, rispettosamente incazzati, i cattivi sono i falsi :-)

    RispondiElimina
  2. tanti auguri e non preoccuparti. siamo in tanti, soprattutto quando il futuro diventa più corto rispetto al passato.

    irene

    RispondiElimina
  3. ohhhh come ti capisco!! auguroni anche a voi

    RispondiElimina
  4. ah come vi adoro!
    voi ,il blog ,le ricette,le intemperanze le intolleranze,questo post me lo incornicerei appeso!
    un abbraccio da mestre
    daniela

    RispondiElimina
  5. Meno male che frequento" Lost in kitchen" . Ho 58 anni , ultimamente non abbozzo più e mando spesso a quel paese chiunque ... mi stavano dando della pazza e quasi quasi ci credevo pure io...
    Grazie ,Auguri!
    francesca

    RispondiElimina
  6. ecco. più che abbracciarti e dirti che vai alal grande non aggiungo, perché la mia fine d'anno vede le cose esattamente come le tue. mia madre direbbe che sono maleducata, io preferiscono definirmi più libera.

    RispondiElimina
  7. Con un amico sosteniamo che l'uso dello Xanax e del Lexotan aumenta in modo direttamente proporzionale all'età e non certo per patologie particolari quanto per compensare una vera smania di imbucare la strada di..."un giorno di ordinaria follia"...
    L'insania è una conquista...ed io, ma vedo che anche voi non scherzate, spero di avviarmi per quei lidi magari in buona compagnia... :))

    RispondiElimina
  8. vedremo di farcela :-) auguri di buon anno

    RispondiElimina
  9. Passo in ritardo e, visto che per gli auguri di Natale il tempo è ormai trascorso, auguro perlomeno che nel 2013 le cose/persone insopportabili che incontri sul tuo cammino.... diminuiscano sensibilmente! Bacioni!

    RispondiElimina
  10. meglio risultare ruvidi ma sempre fedeli a se stessi e soprattutto alle proprie idee e ai propri punti di vista, che morbidi e compiacenti solo per convenienza..
    ti auguro un buon 2013 ricco di sincerità e tante belle novità!
    baci

    RispondiElimina
  11. Ma siiii: quelle "buone" stanno nelle favole !
    A noi ci piaci così incazzosa... e tremenda :-D
    Buon 2013 !!!

    RispondiElimina
  12. Spero que quest'anno sia migliore per te,:hai fatto una bella rifflessione su te stessa e penso che se ci sarà qualcosa di migliorare lo farai.Baci

    RispondiElimina
  13. Leggendo questo post, condivido in pieno le tue parole, mi ci ritrovo. E comincio a non sopportare anche chi non esprime mai la propria opinione e sta zitta anche davanti a situazioni e parole aberranti..
    bisogna avere un pò di coraggio

    RispondiElimina