mercoledì 31 ottobre 2012

Facendo ammuina



Caos, questo ricordo di quattro giorni al Salone del Gusto. 
Caos. Tanto che quattro giorni, prima di partire, mi sembravano tanti, ma una volta là mi sono sembrati un soffio. Caos e stanchezza permanente: sedie intraviste appena per giorni interi, corri di qua, corri di là, con Lisa che va avanti e sparisce e Lydia che si inchioda ogni tre secondi a salutare qualcuno, che pare Obama in mezzo alle folle. O meglio "sette 'e denari", come si dice a Napoli di persona che conosce tutti e che tutti conoscono, e che sembra ogni volta aver incontrato il suo migliore amico di sempre :-).
Fortuna che stavolta, a differenza di due anni fa, bisognava parlare poco al pubblico e che non ero sola a spignattare. C'erano due postazioni di cucina, nello stand Garofalo, e in una facevano danni Fabrizio e Lydia, nell'altra Lisa ed io, contemporaneamente.




E' stata una disfida a base di alici e derivati: noi abbiamo preparato dei mezzanelli con alici di menaica, cipolla, arancia e pecorino, loro dei radiatori con colatura di alici e passatina di fagioli.
Insomma, diciamolo, abbiamo fatto ammuina :D. E stavolta non c'è stata nemmeno tensione, non c'è stata ansia, forse perché ero in buona e numerosa compagnia.



Ad ogni modo, questa è la ricetta, partorita in un giorno d'estate quando ho saputo cosa avrei dovuto fare, messa poi a punto insieme a Lisa e servita giovedì scorso al Salone.

Mezzanelli con alici di menaica, cipolla, arancia e pecorino

Per 4 persone:

320 g di mezzanelli
7-8 alici di menaica (vale a dire 14 - 16 filetti) - se usate altro tipo di alici sotto sale, riducete la dose
2 cipolle ramate di Montoro o altre cipolle dolci
2- 3 arance non trattate
30 g di pinoli
pecorino dolce sardo o canestrato di Moliterno
la scorza grattugiata di mezzo limone
basilico
olio

Dissalare le alici, spinarle e ricavarne i filetti.
Grattugiare la buccia delle arance, quindi spremerle e ricavarne il succo.
Tostare leggermente i pinoli in una padella antiaderente.
Affettare molto finemente le cipolle e metterle ad appassire in un largo tegame di alluminio con olio.
Dopo qualche minuto, aggiungere poco succo d'arancia e sciogliere nel tegame i filetti di alici, lasciandone da parte quattro. La dose delle alici è approssimativa, è necessario assaggiare per regolarsi con il gusto, tenendo presente che si aggiungerà altro succo d'arancia, che è dolce.
Portare la cipolla a cottura aggiungendo man mano altro succo, secondo il gusto.
Cuocere i mezzanelli tenendoli bene al dente. Mantecarli quindi nell'intingolo di cipolle e alici, aggiungendo un po' d'acqua di cottura della pasta e il pecorino grattugiato. Prima di spegnere, spolverare con abbondante scorza d'arancia grattugiata, la scorza di limone, il basilico e i pinoli.
Servire aggiungendo su ogni porzione un filetto d'alice tagliato a pezzetti di un paio di centimetri.


44 commenti:

  1. Evvvvabbbbè, quante storie!!! Solo perchè ho salutato un paio di persone... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un paio????? Un paio di migliaia...

      Elimina
  2. stefania milani31 ottobre 2012 07:45

    Aspettavo questa ricetta: da provare......grazie Giovanna

    RispondiElimina
  3. che peccato non esserci incontrati, noi siamo stati al salone solamente il venerdì!
    complimenti per la vostra pasta, ha un bellissimo aspetto!
    buona giornata
    ficoeuva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se ci fossimo incontrati, sarebbe stato per tre secondi tra una fuga e l'altra... :-). Davvero troppo animati, quei giorni, per potersi fermare.
      Peccato!
      Buona giornata a voi.

      Elimina
  4. Tanto sarebbe da dire&raccontare in merito, partendo da Lydia "manager dei vip", Lisa "collezionista di riviste", Giovanna "il sorriso che uccide" a Fabrizio "opinionista"...ma qui mi trattengo per questioni di privacy e per evitare vendette trasversali :P ehehehehe
    Troverò altri luoghi e differenti modi per farlo...nel frattempo però sono contento di aver fatto parte della cornice dei vostri giorni li...se non altro per aggiungere un pò di ammuina al contesto che abbiamo condiviso.

    Mi dispiace solo non aver assaggiato i vostri piatti...il tuo e quello "sbilanciato" di Lydia-Fabrizio! :D ahahahhaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm... Lydia, più VIP che manager degi medesimi, e Lisa è piuttosto collezionista di figuracce (mie), visto che devo tapparle la bocca ogni quattro secondi perché non dica ciò che non andrebbe mai detto.
      Dell'ammuina hai fatto ampiamente parte (povera Miss D, costretta a sorbirsi un oceano di minchiate) e a me dispiace di essere stata assente ad entrambe le tue performance.

      Elimina
    2. Grazie Gambetto caro, per non aver raccontato dell'incontro che ho fatto nell'ascensore dell'albergo.
      Eternamente grata

      Elimina
    3. Non ti sei persa niente credimi! Piuttosto ho ancora in mente il tuo sorriso diabolico, sempre e solo 'annunciato' da una prudente mano davanti al viso.
      Si impara parecchio ascoltandoti, in termini di ironia, in termini di dettagli, che ad un rustico come me sfuggono, per competenza ma soprattutto per eleganza espressiva nei giudizi personali, sottili, educati, taglienti, sempre sostenuti da quel corretto quid di autoironia che mai dovrebbe mancare alle persone...troppe delle quali si prendono decisamente troppotroppo sul serio :)

      Elimina
    4. Adesso:
      a) voglio sapere chi diavolo ha incontrato la Capasso in ascensore, dopo giornalisti, mangioni, chef, Pippo, Pluto e Topolino al Salone;
      b) voglio chiedere in prestito a Gambetto un po' della sua grazia nel dire le cose, visto che mi ha appena sussurrato tra le righe che sono acida, satanica, crudele, ma in un modo tale da farlo sembrare un complimento :-))))

      Elimina
    5. Era tarda sera...ad un tavolino dell'albergo...io mi ero strafocato un cannolo siciliano, un improbabile dolce al cioccolato piemontese ed un mezzo trancio di un ancora non identificato "girella" con ricotta&canditi, MissD. aveva occhiaie tali che si poggiavano da sole sul bicchiere di un succo di frutta a temperatura ambiente...mentre MissTzaziki picchiettava con grande lucidità sul cell mandando messaggi e rispondendo a mail di addetti stampa, conversando pacatamente nel mentre sorseggiava un lattecaldo corretto all'ouzo, ovviamente.
      Ci siamo velocemente divisi un bottino goloso e inaspettato...e ci siamo quindi avviati verso l'ascensore...si sono aperte le porte...e Lydia ha distolto lo sguardo dalla rassegna stampa sul Salone osservato dal cell ed ha esclamato:"...proprio tu..."(ma non dovevamo vederci più...:))) ).
      Lui (posso dire che è un lui non le generalità ovviamente):"...non ci posso credere...nello stesso albergo...Lydia...";
      Sono seguiti baci&abbracci,
      Io sono sceso al primo piano senza nemmeno essere salutato, una buonanotte...che ne so un cenno...ma nel vano ascensore nel mentre le porte si chiudevano ancora si sentiva nel silenzio della notte voci sorridenti:"incredibile...nello stesso albergo...ma tu vedi che coincidenza...se lo racconto non mi credono...incredibile...!!"
      PS
      Obi Wan Giovannoki è un Jedi non gli appartiene il lato oscuro della forza...quello casomai lo releghiamo ad altri :P eheheheheh
      Che lo forza di sopportarmi sia con te...sempre!! :D ahahahahahhah

      Elimina
    6. Ecco. Sette 'e denari. Ora però non dormirò finché la Capasso non mi avrà svelato l'identità del misterioso individuo.
      In effetti avevo trascurato di parlare dell'incessante cippi-cippi sul cellulare che fa con chiunque...
      Quanto alla mia natura di Jedi, non avrà ceduto al lato oscuro (quella è Lisa, Darth Vader le fa un baffo)ma se avesse una spada laser tra le mani non so cosa potrebbe accadere.

      Elimina
    7. Lisa, per me davvero una bella scoperta per schiettezza ed ironia...sempre che, dopo averle lasciato il peso di 300 riviste...non abbia intenzione di tagliarmi la gola con la spada laser! :P ahahhahaaahah
      PS
      DagoLydia, detta "Sette 'e denari"!! :D ahahahahahaha

      Elimina
    8. Guarda, se non ti ci ha mandato in presenza e subito, vuol dire che le sei simpatico. Nemmeno io, nonostante la lunga esperienza, avrei fatto in tempo a mollarle un calcio per farla tacere, in quel contesto :-)

      Elimina
    9. Vi lascerò friggere nella vostra curiosità e non vi dirò chi era il mosterioso uomo dell'ascensore, così imparate a prendervi gioco di me. Tiè!

      Elimina
    10. Doveva essere Paperoga, visto che tutti gli altri li avevi già incontrati.

      Elimina
    11. Se vi occorre durante gli spettacoli di cabaret ma anche non, il "ragazzo del bar" che vi porta i caffè, i cappuccini o quant'altro...mi propongo io!
      Accetto paga in dolci :))))))

      Elimina
  5. Risposte
    1. Uguale uguale a mio marito. Non si possono fare tre passi con lei senza impiegare una mezz'ora.

      Elimina
    2. Invidiosi!!!!
      Comunque ricordami che non devo andare mai in giro con Stefano, non riusciremmo neanche a muoverci

      Elimina
    3. Soprattutto non riuscireste a sopravvivere. Vi taglierei la gola.

      Elimina
  6. Bellissima soddisfazione e che esperienza la tua presenza al salone del gusto. Ottima ricetta, un gusto particolare, ma veramente buona. Buona giornata.

    RispondiElimina
  7. ma allora eri tu quella accanto a Lydia!Cavolo ho salutato lei e non pensavo fossi tu quella che le sedeva accanto...Scusami, per non essere invadente non mi sno presentata accidenti!
    Gran bella pasta, quest'anno è stata un'esperoienza fantastica quella del Salone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Saretta, io, come te, se non mi presentano d'imperio altri, non mi presento mai. Annamo bene :-)

      Elimina
    2. LA prossima svolta sfodererò faccia di ...bronzo e mi presenterò!;)

      Elimina
  8. stefania milani31 ottobre 2012 13:06

    Leggere tutte le battute, è veramente divertente......per fortuna o per disgrazia, non c'è Lisa......chissà che altro sarebbe uscito!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ssssshhhhhh... se no va a finire che arriva, e buonanotte ;-)

      Elimina
    2. Eccomi! Evocata come la peggiore delle Streghe :)
      @gambetto, tranquillo io adoro libri e riviste, potrei sopportare qualsiasi carico
      La mia socia ha ragione, quindi devo fare outing: Ho ceduto a lato oscuro della Forza e ne sono felice anzi, come dicevo in questi giorni a Giovanna, il mio massimo impegno per il futuro sarà quello di evitare ogni forma di autocontrollo, peggio per voi :)
      Comunque io, Giovanna, Lydiuccia e il Cioffino se ci troveremo alle perse, potremo sempre esibirci in spettacoli di cabaret :)

      Elimina
  9. Adoro il sig. Gambetto, anche quando indossa magliette che mi prendono palesemente per il culo... posso dirlo qui sulla Morte Nera? Per altro sono notoriamente Obi Wan Kenobi!
    p.s. voglio pure io sapere dell'uomo misterioso nell'ascensore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Continuando di questo passo, con la copertura dei personaggi di Star Wars...perchè ho la sensazione che ricadrò nei panni di "Chewbacca" se non addirittura in "Jabba The Hutt"?! :P ahahhahahha

      Elimina
    2. Emidio, arrivi tardi. Quel ruolo è già preso, attrubuitomi dal Gambetto in questione giorni fa, in tempi non sospetti: Obi Wan Giovannoki :-)
      Gambetto, non ti lamentare. Chewbecca è uno dei miei personaggi preferiti. Adoro quando fa intuire di voler staccare un braccio a qualcuno :D

      Elimina
  10. Siete state abbracciate da parte mia, da chi di dovere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ella non ci abbracciò per te, ma l'abbraccio è arrivato adesso e va bene lo stesso :)

      Elimina
  11. ma quante discussione per un paio (di centinaia) di persone che Lydia ha salutato eh eh eh
    vi ho inviato le foto via mail
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Gio: ricevute!
      Un bacione a te.

      Elimina
  12. Ciao Giovanna e Lisa! È stato entusiasmante condividere l’esperienza di Gente del Fud al Salone del Gusto anche se non ho avuto il piacere di conoscervi di persona. Spero ci saranno future occasione. Intanto complimenti per il blog e da oggi vi seguo anch’io… ;) Se volete passare a trovarmi e seguirmi questo è il link del mio blog: http://gustorie.blogspot.it/ A presto! Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Daniela. Prima o poi ci si incontra tutti, chissà dove, chissà quando :-)

      Elimina