Angiolina, Angiolina...

sabato, settembre 10, 2011


Se vi capitasse di attraversare il Cilento, fermatevi.
Se vi fermate, andate a pranzo a Marina di Pisciotta.
Se ci andate, scegliete Angiolina.
E, senza indugio, fate vostri tutti i piatti a base di alici. Perché non c'è alice più buona di quella di Pisciotta. E non ci sono piatti a base di alici più buoni di quelli di Angiolina.

Le alici alla scapece vi manderanno in deliquio.




Il tortino di alici vi lascerà un ricordo indelebile.
 E così sarà per ogni altra versione in cui verrà declinata la snella e argentea creatura marina.







E comunque, è ancora tempo: prendetevi un'ora per il mare dei dintorni.



E poi godetevi il tramonto, magari sul porticciolo di San Marco di Castellabate.



Nient'altro da dire, per oggi...Pubblicato da: Giovanna

Potrebbero interessarti anche...

9 commenti

  1. fa sempre piacere prendere nota...tutto buonoe bello foto comprese...ciao.

    RispondiElimina
  2. Ascolto sempre i tuoi consigli...mi piacerebbe fermarmi lì in tua compagnia ;-) Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  3. voi e i vostri piatti con le alici. vi odio, perché mettete sul piatto quella freschezza che qui a Milano ho ormai dimenticato, per me che il pesce fresco è quello della Campania e ancora di più della Sardegna. Vorrei smontare questa Angiolina e portarmela qui a Milano!

    RispondiElimina
  4. anche a Torino il pesce fresco è un'altra cosa da quello delle foto.
    che nostalgia del Cilento, bei posti, bella gente e buoni ristoranti come questo, non vedo l'ora di tornarci

    RispondiElimina
  5. Nient'altro da dire? Mi piace quando "parli" così! (anche se speravo di trovare la Jolie :-D)

    RispondiElimina
  6. @Max: ci sono stata due volte in due giorni, e ho detto tutto :)

    @Edda: anche a me! Una volta però un giro da queste parti devi farlo. Mi raccomando!

    @Maricler: comprendo la tua situazione, ma guarda che alicicosì in città mica le trovo...

    @Mariangela: il Cilento è davvero meraviglioso, mi ci accamperei in permanenza. Il pesce fresco a Napoli non manca, ma le alici di Pisciotta sono speciali, sono le cosiddette "alici di menaica" (una rete particolare), presidio Slow Food.

    @Jajo: io alla Jolie preferisco un'alice di serie A, ma mi rendo conto che non faccio testo :)))

    RispondiElimina
  7. sei uan grande fonte di informazioni!
    buona settiman!

    RispondiElimina
  8. @Gio: tu sei più vicino di me, non te la perdere :)

    RispondiElimina
  9. Abbiamo avuto il piacere di assaggiare le alici imbottite con la ricotta eccezzionali è dire poco e la gentilezza dello chef infinita

    RispondiElimina

Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001.