giovedì 25 agosto 2011

Ritorno ai "maccarune"



Non è tempo per esperimenti, per piatti costruiti, per contorsioni mentali sulla cucina. Per me questo è il tempo della semplicità: sono ancora sotto l'influsso della meravigliosa cucina cretese con le sue golose melanzane, le sue erbe aromatiche, profumate da stordire, e ne vedrete gli effetti di qui a poco.
Per ora ricomincio con un piatto di pasta. Cosa c'è di più ordinario e più speciale? Quando sono all'estero mi mancano solo due cose: la pasta, appunto, e i latticini della mia zona. Ma giuro che mentre sono davanti a delle freschissime sardine grigliate, a uno stifado (vedrete, vedrete...), a una taramasalata, a un dakos, la mancanza è tutt'altro che insopportabile.

Fusilli corti con melanzane e crema di provola

Per 4 persone:

320 g di fusilli bucati corti
2 grosse melanzane
una cipolla di Tropea
250 g di provola fresca affumicata
latte
basilico
olio
sale
pepe

In una padella, fate appassire la cipolla affettata finemente in olio abbondante. Quando è morbida e appena colorita, aggiungete le melanzane tagliate a dadini e portatele a cottura senza farle scurire. Completate con basilico spezzettato e pepe di mulinello.
Cuocete la pasta in acqua bollente salata. Scolatela al dente e giratela per qualche istante in padella col condimento e un po' della sua acqua di cottura, a fuoco vivo.
Nel frattempo, tritate molto finemente la provola e scaldatela a bagnomaria con poco latte (due dita in un bicchiere), portandola a circa 50-55°; non di più perché altrimenti si ammasserà. Frullate con il mixer ad immersione.
Disponete un mestolino di crema di provola sul fondo delle scodelle, sovrapponete la pasta. Servite.

10 commenti:

  1. Questi mi piacciono sicuramente, solo devo andare a comprare un pò di provola fresca a napoli, qui a Roma non sanno nemmeno cosa sia...

    RispondiElimina
  2. Mi piace tutto, in particolare il colpo di mixer per omogeneizzare.
    CIAO :)

    RispondiElimina
  3. A giugno ho scoperto la cucina cretese. Mi piacerebbe riproporre alcuni piatti che mi sono piaciuti ma non mi sono ancora lanciata. Aspetto fiduciosa la tua scuola :-)

    RispondiElimina
  4. @Mario Aprea: eh, Mario, lo so. E' molto meno conosciuta della mozzarella, e pensare che in tempi remoti la mozzarella era un sottoprodotto della lavorazione della provola!

    @Corrado: bentrovato! Com'è andata l'estate? Un saluto!

    @Twostella: se vuoi una scuola vera, la fonte più affidabile è il mio amico Jean-Michel di Cucinare Lontano. Lui è un maestro, e nel suo blog ci sono molte ricette cretesi e greche. Baci!

    RispondiElimina
  5. Estate in citta' (poco lavoro, aria condizionata, traffico inesistente, supermercati aperti....), ma a Settembre un bel viaggio in Portogallo :)
    Anche qua la provola fresca affumicata e' sconosciuta :(

    RispondiElimina
  6. Son proprio curiosa di leggere e vedere le tue ricette cretesi... intanto godiamoci la pasta!

    RispondiElimina
  7. mammamia mammamia mammamia che buonaaaaa!!!! :D
    Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  8. @Corrado: bellissimo il Portogallo! E mangerai anche molto bene. Buon viaggio!

    @Mafaldina: per combattere la nostalgia, ne preparerò diverse :)

    @Mirty Quibibes: grazie, benvenuta!

    RispondiElimina
  9. mi sembra una ricetta ottima per il ritorno

    RispondiElimina
  10. @Alessia: si fa con poco sforzo, per il ritorno è la prima regola :)

    RispondiElimina