martedì 22 marzo 2011

Piaceri elementari


Cioccolato e arancia: c'è di meglio? Premesso che amo gli agrumi in qualunque modo vengano utilizzati e devo trattenermi dal preparare solo dolci al limone o all'arancia e dal ficcare scorze grattugiate persino nel ragù o nell'amatriciana (per eventuali denunce, ho il legale in casa, sappiatelo) da amante a corrente alternata del cioccolato, trovo che l'arancia gli tolga stucchevolezza e gli dia profumo e carattere.
Non impazzisco per la ganache, perciò di queste crêpes mi è piaciuta soprattutto la pasta, formidabile. Non ha quella fastidiosa spugnosità, è sottile e impalpabile. Mica per niente è una ricetta de La maison du chocolat...

Crêpes al cioccolato e arancia
Per circa 20 crêpes da 18 cm

Per la pastella:
500 ml di latte
100 g di burro
3 uova
20 g di zucchero
1 pizzico di sale
200 g di farina
1 arancia
50 ml di liquore all'arancia
50 ml di rhum

Per la ganache:
300 g di cioccolato fondente al 70%
1/2 baccello di vaniglia
200 ml di panna fresca

Fare intiepidire il latte in una casseruola e aggiungere il burro. Appena è sciolto, spegnere il fuoco.
Montare le uova con lo zucchero e il sale. versarvi sopra la metà del latte, la farina setacciata, la buccia dell'arancia grattugiata e i liquori. Montare ancora, poi aggiungere il resto del latte e lasciar riposare per almeno un'ora.
Imburrare una padella antiaderente, scaldarla suo fuoco vivo, versarvi un mestolino di pastella e spargerla bene ruotando la padella. Cuocere ogni crêpe un minuto per lato (non occorre ungere ogni volta la padella). Impilare le crêpes man mano che sono cotte in modo da mantenerle morbide e tiepide.
Preparare la ganache: portare a ebollizione la panna con i semi del baccello di vaniglia e il baccello stesso, far riposare 20 secondi e poi versare a filo sul cioccolato tritato. Aspettare 30 secondi, poi eliminare il baccello e mescolare con una frusta, lentamente, fino a fusione completa del cioccolato.
Farcire le crêpes tiepide con la ganache e servire subito.

11 commenti:

  1. hai ragione, con un sapore come questo le papille gustative fanno la ola!!!

    RispondiElimina
  2. Solo a vederla mi ci tufferei su!
    Cioccolato e arancia, li adoro! Se messi anche in una crepes e presentate come hai fatto tu, non posso proprio dire di no

    RispondiElimina
  3. sembra davvero una squisitezza! da provare! bacioni!

    RispondiElimina
  4. @Mirtilla: diciamo pure che le nostre papille fanno la ola spesso e volentieri. Siamo edoniste :-)

    @Tery: è un abbinamento che piace molto anche a me, pur non essendo io un'appassionata dei dolci al cioccolato.

    @Le ricette dell'amore vero: mi raccomando solo che la ganache sia appena fatta, altrimenti tende a indurire.

    RispondiElimina
  5. Hai ragione, spesso le crepes danno quell'effetto!! ma queste sembrano davvero incredibili! Sembra quasi che non abbiamo quella sensazione di "liscio eccessivo" (mi spiego???) che spesso presentano le crepes!

    RispondiElimina
  6. Questa ricetta la rubo subito.
    Quando l'arancia si unisce al cioccolato è solo allegria.
    Giusto ieri ho preparato una cheesecake fredda al cioccolato bianco e marmellata di arancia.
    Stasera vedrò com'è venuta e non vedo l'ora!
    La prossima volta, però, provo queste crepes. Sperando di essere all'altezza!

    RispondiElimina
  7. cioccolato e arancia una semplice goduria :)
    sono un fan della tavolette di cioccolato con ripieno all'arancia :P

    RispondiElimina
  8. abbinamento perfetto e goloso! :-D

    RispondiElimina
  9. Che buona questa ricettina!!! E complimenti per il tuo blog! Davvero molto bello con tante belle ricette!
    Mi iscrivo subito come la tua sostenitrice, e se vorrai contraccambiare, ne sarei felice!

    baci
    Irina

    RispondiElimina
  10. @Caris: Mmmm... no, non ho capito :-). Comunque vengono sottilissime e non si rompe nemmeno la prima, che di solito è la tassa da pagare alle crepes.

    @Passiflora: :-)

    @Titty: Gustati la cheesecake, allora. Ma all'altezza de che? Daaaai....

    @Gio: io del Manjari all'arancia della Valrhona...

    @Acquolina: un classico molto amato.

    @Irina: grazie!

    RispondiElimina