venerdì 4 febbraio 2011

Aspettando il risotto


Si è capito che il risotto preparato a Identità Golose da Gennaro Esposito ha folgorato molti dei presenti? Preparato con tre brodi (di pesce, di verdure e di LIMONE), con triglia, crema di broccoletti neri, limone e zenzero canditi,  e mantecato con pelle di burrata. Un attentato.
Io sono stata tra i folgorati. Sono stata subito presa dall'ossessione di rifarlo, ma la cosa richiede tempo e calma. Però non ce la facevo ad aspettare. Non per il brodo di limone (!), almeno.
Così ho usato il brodo suddetto per un altro piatto, più veloce, e devo dire che il risultato mi è piaciuto moltissimo.

Tagliolini al limone di ispirazione gennarinica

4oo g di tagliolini secchi all'uovo
4 limoni piuttosto grandi, non trattati (e profumati)
mandorle a lamelle
parmigiano grattugiato
una noce di burro
basilico (in mancanza, ho usato la menta, ma solo per decorare)
sale
qualche goccia di essenza di limone o la buccia grattugiata di un quinto limone

Prelevare le bucce dei limoni in modo da evitare qualsiasi traccia del bianco. Metterle a bagno in acqua fredda e sale per 20 minuti. Sgocciolarle, sciacquarle e metterle in pentola con 1,5 - 2 litri di acqua fredda. Portare a ebollizione e lasciar cuocere finché non sprigionano bene i loro profumi. Non prolungare troppo la cottura o l'aroma si perderà e si altererà. Salare e filtrare.
In un largo tegame, versare un paio di mestoli di brodo bollente, riportare a ebollizione e aggiungere i tagliolini, portandoli a cottura come un risotto, aggiungendo brodo man mano che si asciuga. A metà cottura, aggiungere una piccola manciata di parmigiano (e pure questo l'ho imparato da Gennaro). Regolare di sale. Fare attenzione alla quantità di brodo che si aggiunge: alla fine i tagliolini devono risultare cremosi. A fuoco spento, mantecare con una piccola noce di burro, aggiungere del basilico spezzettato e una grattugiata di buccia di limone o qualche goccia di essenza di limone. Completare con delle mandorle a lamelle, precedentemente tostate in una padella antiaderente.

16 commenti:

  1. giovanna, guarda che io voglio venire alla festa di vico, te lo dico già ora. Il risotto con i tre brodi me lo sogno da lunedì. Proverò ad arrabattare qualcosa magari domenica, ma non sarà neppure parente, già lo so..

    RispondiElimina
  2. mamma mia che aspetto meraviglioso! Complimenti sono davvero bel legati!!!

    RispondiElimina
  3. buonissimi!!ma svelaci anche il risotto!!!

    RispondiElimina
  4. Grande idea la tua di risottare col brodo di limone!!!!!
    A proposito di brodo, e a costo di passare per iconoclasta, a me il risotto di Gennarino sembrava troppo liquido. Ma forse io sono troppo a Nord e ne risento l'influenza.
    Comunque sia quella ricetta mi ha steso.
    Ma brava anche tu nel volerci riprovare!!!!

    RispondiElimina
  5. fichissima questa ricetta... dovrò provare, l'aspetto è così cremosino, proprio invitante

    RispondiElimina
  6. Anno nuovo e contest nuovo per Dolci a gogo!!In collaborazione con Le Creuset, il mio blog ha organizzato un contest "Tutto in cocotte". Tra tutte le ricette partecipanti sarà scelta la più meritevole premiata con 4 cocotte Le Creuset.
    Per altre informazioni corri a leggere il post.
    Ti aspetto
    Baci Imma

    RispondiElimina
  7. @Daniela: se ci vieni sarò contenta di vederti, visto che ti ho mancata a IG. E fammi sapere come ti va col risotto, che mi sto preparando psicologicamente a farlo :-)

    @Gialla: grazie!

    @Mirtilla: presto, appena proverò a farlo.

    @Corrado: e per forza, non posso farne a meno. Cosa mi verrà fuori è un'altra storia :-)))

    @Passiflora: sarei una bugiarda se non dicessi che quella cremosità è piaciuta tanto anche a me :-)

    @Imma: ciao, grazie per l'avviso.

    RispondiElimina
  8. quante cose si imparano a frequentare i "grandi", originale preparazione!

    RispondiElimina
  9. Gauardare quelli bravi è sempre una gran spinta, apre nuove prospettive, allarga la mente...no comment!

    RispondiElimina
  10. Giovanna, ma questo è un capolavoro! appeno posso te lo rubo!

    RispondiElimina
  11. Quel risotto ha folgorato anche me !
    Complimenti per i tuoi tagliolini "ispirati" .... Ciao , chiara

    RispondiElimina
  12. @Fabrizio: e che so'? Da uomo saggio, hai opportunamente evitato di specificarlo :-)

    @Acquolina: se ne traggono tante idee, è stimolante.

    @Matteo: sono d'accordo. Non tutto ciò che si vede è riproducibile con mezzi casalinghi, ma ci si può ispirare in tanti modi.

    @Caris: grazie! Ruba, ruba, siamo qui per questo :-)

    @Chiara: eh, sì, mi ci sarei avventata, se ne avessi avuto il coraggio!

    RispondiElimina
  13. ... altro che scioglievolezza ... questa foto è una goduria per tutti i sensi ... brava, brava !!! appena mi cimento a copiarti la ricetta ti faccio sapere !!! a presto ...

    RispondiElimina
  14. cara Giovanna aspetto con ansia le altre rivelazioni sul risotto. In verita' il brodo al limone per me non e' una novita'. Io il risotto al limone l'ho sempre fatto con il brodo al limone. Il resto invece e' veramente incredibile (crema di broccoli neri, triglie..... Insomma aspetto con ansia anche le rivelazioni sulla minestra
    maritata marinara. Beata te che partecipi a tutti questi eventi!
    Rossella Piccolo

    RispondiElimina
  15. ... mamma mia ho l'acquolina in bocca ... domani li propongo a casa!

    RispondiElimina