giovedì 10 giugno 2010

Cos'è il genio? È fantasia, intuizione, decisione e velocità di esecuzione



Uè, non fraintendiamo: la frase del Perozzi non è riferita a me, però mi piacerebbe. Diciamo che mi faccio gli auguri da sola perchè se arrivo incolume alla fine del mese ringrazierò San Gennaro.
Capita a tutti il classico periodo in cui non si sa nemmeno dove sbattere la testa, vorresti il dono dell'ubiquità, aneli alla clonazione: ecco questo è QUEL momento. E' quasi un classico per una come me che se le va a cercare con il lanternino. Per dirne una in questo momento ho un ginocchio ammaccato ed un uovo in testa... e mi torna in mente un'altra frase del mitico Perozzi:
"Restai a chiedermi se l'imbecille ero io che la vita la pigliavo tutta come un gioco, o se invece era lui che la pigliava come una condanna ai lavori forzati, o se lo eravamo tutti e due".

Il machete non basta più, è il momento della katana :)

Cannoli di pane cafone con ricotta di bufala, alici di Cetara e scorza di limone

500 g di pane cafone cotto a legna
20 g di ricotta di bufala per ogni cannolo
alici di Cetara sott'olio
scorza di limone non trattato
poco albume
sale se occorre

Congelate per almeno 2 ore il pane, usando l'affettatrice tagliatelo sottile, formate i cannoli avvolgendo il pane intorno agli appositi cannelli, sigillate la chiusura aiutandovi con poco albume. Passate in forno i cannoli a 170° fino a doratura.
Per il ripieno, lavorate a crema la ricotta, unite le alici tritate al coltello e la scorza di limone. Mettete la farcia in una sac à poche e riempite i cannoli. Un'ottima alternativa alle alici è la colatura. Decorate con pistacchi o polvere di pomodoro.


Sandwich di alici impanate con mozzarella, basilico e pomodoro confit


Alici eviscerate ed aperte a libro
mollica di pane tostata
mozzarella di bufala
foglie di basilico
falde di pomodoro confit
olio di arachidi
sale

Passate la mollica di pane al mixer ottenendo delle briciole non troppo piccole, passatevi le alici premendo bene per far aderire la panatura. Friggete in olio a 170°. Asciugate su carta assorbente. Farcite le alici con un pezzetto di mozzarella, una falda di pomodoro confit ed una foglia di basilico, fermate il sandwich con uno stecchino.

15 commenti:

  1. ti capisco: non ho tempo di VIVERE in questo periodo.
    E brava per i tiramisù mediterranei!!

    RispondiElimina
  2. quel sandwich è pericoloso per la salute mentale di chi da qui guarda e non può gustare!
    ciao, che brave
    nina

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Oddio, non so se sono più rapita dalla prima o dalla seconda ricetta. Mi tolgo il cappello.

    RispondiElimina
  5. ahahah l'uovo in testa e la sbucciatura sul ginocchio....mmmmmmmm
    le conosco, comunque complimenti per il post

    RispondiElimina
  6. ma che anonimo, va be sono jo

    RispondiElimina
  7. belle come il mare queste ricette mediterranee...le faro sulle rive del rio de la Plata (adattando brutalmente gli ingredienti)

    RispondiElimina
  8. ecco arriva l'ignorantona... cos'è il pane cafone? Uff... lo voglio pure io, in quanto supercafona è il pane giusto per me (e soprattutto mi piace un sacco l'idea del cannolino di pane da farcire a piacimento). Geniale, e guai a chi afferma il contrario!
    ;)

    RispondiElimina
  9. Due antipasti eccellenti da gustarci in una cenetta d'estate
    ammirando la luna sul mare....
    Sempre belle le foto !!!

    RispondiElimina
  10. Oh perfetta per il weekend napoletano che mi attende a casa dei miei; così penseranno che sono diventato davvero bravo ;o)
    Fab

    RispondiElimina
  11. ok..sei un genio!
    sarà ma a me queste due sfizioserie piacciono davvero tanto!

    RispondiElimina
  12. a parte che stasera vengo a cena a casa tua se è questo il menu, ma che ti è successo? ginocchio, bernoccolo... uhm!

    RispondiElimina
  13. Che bello sentire citare le vette più alte della cinematografia italica hahahahaha e dopo godere di tanta goduria: ottimiiiii !!!!

    RispondiElimina
  14. Belle ricette anzi bellissime.
    Ma le citazioni ni hanno dato un piacere immenso. Brava!

    RispondiElimina
  15. Rispondo io alle domande al posto di Lisa che in questo periodo è viva a stento.

    @La golosastra: il pane cafone è un pane napoletano (anzi, campano) con lievito naturale, del quale abbiamo pubblicato la ricetta qui:
    http://lost-in-kitchen.blogspot.com/2008/11/volte-ritornano-il-pane-cafone.html

    @Tutti: grazie, ma non chiamatela genio che poi chi la tiene...

    RispondiElimina