lunedì 8 marzo 2010

Come al solito



"Che significa come al solito? Cosa vuoi dire? Devi spiegarti bene!" E' stato un rimprovero ricorrente nell'ultimo fine settimana. Ebbene sì, lo confesso, mi scoccio a spiegare ciò che mi sembra scontato, mi scoccio da morire! Ne pago pure le conseguenze, l'ultima in ordine di tempo è capitata al povero Ranjian, che grazie alle mie preziose indicazioni: " Fai come al solito", ha trasformato un biscuit cuillère in un tappetino di gommapiuma buono per farci gli esercizi in palestra e si è pure incavolato: "Ma se tu non spiegare!". Ha ragione.
Come hanno ragione le 2 befane 2 (Giovanna e Lydia) che sono venute a stanarmi in questo fine settimana, armate di blocco per gli appunti e macchina fotografica, sembravano agenti di CSI Miami. Mi hanno interrogata, obbligata a fare piatti da fotografare in mezzo al servizio al ristorante, il tutto al grido di:"Molla le ricette!" E io come al solito, ho ceduto...
Che s'ha da fa' pe' campa'...

Ravioli di ricotta, basilico e limone con calamaretti

Per 6-7 porzioni.
Per la pasta:

450 g di farina 00
50 g di semola rimacinata
350 g di tuorli
10 g di sale
2 cucchiai d'olio

Per il ripieno:

500 g di ricotta vaccina
100 g di primosale siciliano (da grattugiare)
scorza grattugiata di due limoni
un mazzetto di basilico tagliato a striscioline
un paio di cucchiai di albume per legare il composto
sale

Per il condimento:

350 g di calamaretti da 7-8 cm
uno spicchio d'aglio schiacciato
prezzemolo, basilico, peperoncino
vino bianco
olio
sale
fumetto di pesce q.b.

Preparare la pasta impastando tutti gli ingredienti come al solito :-))). Avvolgerla in pellicola e farla riposare in frigo per almeno due ore, meglio per tutta la notte.
Estrarre dal frigo e lasciare a temperatura ambiente per una mezz'ora, quindi stenderla sottile.
Preparare il ripieno amalgamando bene tutti gli ingredienti. Ritagliare dei dischetti di pasta, disporvi i mucchietti di ripieno e richiudere a mezzaluna dopo aver spennellato i bordi con un po' di albume.

Scaldare l'aglio schiacciato e il peperoncino con l'olio, sfumare con un po' di vino bianco. Aggiungere il prezzemolo e il basilico tritati, quindi un paio di mestoli di fumetto e far ridurre.
Unire quindi i calamaretti tagliati a striscioline o ad anelli e lasciarli cuocere per un paio di minuti.
Cuocere i ravioli in acqua bollente salata, al dente, quindi versarli nella padella con il condimento e saltarli brevemente.


17 commenti:

  1. ciao ricetta bellissima....domanda si possono preparare il giorno prima?

    RispondiElimina
  2. gulp! che ricetta meravigliosa.... ciao Ely

    RispondiElimina
  3. bella bella!
    i calamaretti cuociono veramente poco cosi? io con i molluschi non ho una buona relazione... abito non al mare e trovarli freschi è un impresa, surgelati?
    grazie

    RispondiElimina
  4. ommamma, ho le visioni: c'è Lisaaaa!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Prima di tutto vi ringrazio dei complimenti, il merito è tutto della bellissima foto fatta da Giovanna :)
    @ Francesco, sì possono preparare pure il giorno prima, fai attenzione che la ricotta non sia troppo umida, perchè potrebbe bucare la sfoglia, se vuoi andare sul sicuro e non hai fatto scolare bene la ricotta puoi aggiungere al ripieno una piccola patata lessata.
    @ Erika, i calamaretti piccoli cuociono in pochissimo tempo, per il surgelato....non so che dirti, potresti provare con un prodotto di qualità, ti sconsiglio vivamente gli anelloni spessi che vedo al super, quelli non cuociono nemmeno dopo 12 ore di fuoco :)
    @ Lydiaaa...tesoro, ammore l'hai fatta la "recenza della degusta???" Voglio le "fotine" e le "ricettine" oppure non sarai mai più la mia amichetta di FB :)))Sabato ti metto le lenzuola di Hello Kitty!!!! :)))

    p.s Scusate il delirio, la risposta a Lydia è esclusivamente a nostro "uso e consumo" tra babbione ci piace sfotterci :)

    RispondiElimina
  6. Meno male che ci sono quelle 2 befane 2, altrimenti non avresti scucito nessuna ricetta.
    Complimenti, piatto equilibrato e saporito.
    Che ne pensi con i moscardini?
    E che ne pensi se il trito di basilico e prezzemolo lo cospargiamo (ma poco) dopo la cottura?

    RispondiElimina
  7. e'normale postare cotanta bellezza senza prima preavvisarci?!?!?
    baci

    RispondiElimina
  8. @ CorradoT grazie :) i moscardini vanno bene, a patto che siano veramente piccolini, l'unica pecca che hanno è il colore, il risultato sarà più scuro, lo so, sono pasticcera inside e per me conta pure quello :) Per il trito non c'è nessun problema

    @JM sono una stregaccia:)

    RispondiElimina
  9. Giuro che se mi ritrovo le lenzuola di Hello Kitty ti porto a fare l'ape a Courma e prendiamo un panino con il pomo e la maio

    RispondiElimina
  10. Lisa,
    questa spiegazione era perfetta :) ed il suggerimento di passare l'albume prima di chiudere i ravioli la prendo come una mano santa, mi si attorcigliano le budella quando dopo tanta fatica mi si aprono nell'acqa o mentre li sto condendo :)
    A grandissime linee feci qualcosa di simile tempo fa, ma siccome i tuoi sono infinitamente meglio, mi tocca riprovare: con l'albume ovviamente :)

    RispondiElimina
  11. Splendidi i ravioli e spendida tutta la ricetta!!!!!
    Complimenti!

    RispondiElimina
  12. Lisuccia bella, se non ho il formaggio siculo, con cosa lo sostituisco? Baciotti, la ricetta è proprio bella!

    Amarisca

    RispondiElimina
  13. I tuoi ravioli sono davvero invitanti!Mi hai dato una bella idea per un primo da proporre durante le classiche cene con amici ;DD

    RispondiElimina
  14. @ Annamaria, se non trovi il primosale prova con un pecorino dolce poco stagionato, un bacione grande :)

    RispondiElimina
  15. Ricetta meravigliosa, ho lasciato gli occhi sullo schermo e mano a mano che ne leggevo il procedimento per prepararla mi sembrava di sentire il retrogusto in bocca. Ha l'apparenza di una ricetta semplice ma è un tripudio di eqilibri delicatissimi. Vedo che hai già risposto agli altri su certe curiosità che avevo, me ne resta una sola, quanto grandi sono i cerchi a cui poi dai la forma di ravioli? Non so se è la foto ma mi sembrano un po' più grandi di quelli che sono abituato a vedere.

    RispondiElimina
  16. @ Asa Ashel Ti ringrazio molto per i complimenti :) Fanno sempre bene! Specialmente stasera che sono stanca morta. Il Tast mi ha distrutto e il Fuori di Taste mi ha dato il colpo di grazia. Il coppapasta che ho usato dovrebbe essere 7 cm di diametro, domani controllo e te lo so dire con sicurezza, i ravioli sono abbastanza grandi e belli cicciottelli

    RispondiElimina