* Non-food * Viaggi *

Flâner /2: di agnelli, strane spiagge, cattedrali e fioriture architettoniche

mercoledì, agosto 26, 2009


gand5
Nel viaggio in Belgio del 1999 avevo visitato anche Anversa, Courtrai, Tournai, Mechelen… Stavolta non sono tornata su tutti i luoghi del delitto, ma una scappata a Gand dovevo farla. All’epoca, Gand mi aveva colpita persino più di Bruges: mi era sembrata un gioiello misconosciuto da rivalutare, col suo stupendo lungofiume, i suoi angoli pittoreschi, il suo castello.
Purtroppo non sempre le cose restano come le abbiamo conosciute, e Gand ne è un esempio. L’ho trovata degradata. Sporca, piena di cantieri, in balia dell’incuria. E mi è dispiaciuto davvero, perché era uno dei ricordi più intensi del mio viaggio precedente.

* Non-food * Viaggi *

Flâner / 1: Bruges

mercoledì, agosto 19, 2009

bruges14

Sono stata in Belgio per la prima volta nel 1999. Di quel viaggio mi è rimasto un ricordo bellissimo delle città forse più suggestive che abbia mai visto e di una vera ubriacatura d’arte. Visitai ogni museo di cui avessi notizia, andai a scovare ogni primitivo fiammingo, ogni Bruegel, ogni Rubens, ogni Van Dyck in giro per cattedrali e piccole chiese; non mi persi letteralmente niente, arrivando al limite della sindrome di Stendhal.
E poi mi dedicai intensamente e appassionatamente alla scoperta delle birre belghe. Strepitose. Un vero seminario, full immersion, del quale ho conservato una passione smodata per le tripel (in particolare la Brugse Tripel), per la Hoegaarden, la Blanche de Bruges, la lambic blanche della birreria Mort Subite. E quest’anno ho scoperto pure la Zot, l’unica birra ancora prodotta nell’area urbana di Bruges…

Disclaimer


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001.