sabato 3 ottobre 2009

Farabutti e tra un po' fuorilegge


Oggi è il giorno della manifestazione per la libertà di stampa, ma anche contro quel complesso di DDL (Alfano, Pecorella-Costa, Carlucci & C.) volti a imbrigliare la rete, ammesso che ciò sia possibile.
Per dettagli e per firmare l'appello, vi rimando a Diritto alla rete.
Personalmente, coloro che pretendono di controllare il web mi ricordano non troppo vagamente i due pazzi che nella storia umana hanno preteso di invadere la Russia.
E potrei anche dire e pensare: chissenefrega. Ma so benissimo che non posso fregarmene, dal momento che, qualora i DDL in questione passassero, ci si accanirebbe subito sulle voci dissenzienti che hanno visibilità e peso. E che quelle voci continuino ad avere l'opportunità di essere ascoltate è interesse di tutti. Qualunque opinione politica abbiano. Ammesso che non abbiano portato il cervello all'ammasso, il che è una possibilità, e nemmeno tanto remota.
Perciò, vi invito tutti a firmare l'appello e a tenere alta l'attenzione. Perché non finisce qui, non finisce oggi.
E a scivolare più in basso del 73° posto, mi auguro non aspiri nessuno...
Nel frattempo, prima che chicche & sia (come direbbe Totò) mi ci costringa per legge, io smentisco. Cosa? Che ne so... :-)) Smentisco qualunque cosa: che i dolci di quel tale non mi piacciano, che il ristorante talaltro lasci a desiderare, che i piatti pronti facciano schifo... smentisco questo e quell'altro. Smentisco pure di aver smentito. Non si sa mai.

3 commenti:

  1. Si, smentisci...ti semra facile! Dovresti venire ad esempio anche sul mio blog a smentire, perchè anche lì hai dett che quel pasticcere non ti garba.. :)
    Quanto è assurdo sto' decreto, chissà se se ne rendono conto e ci fanno lo stesso. come per il reato di clandestinità degli immigrati, o se ci credono davvero.
    Speriamo che la manifestazione abbia risonanza, un abbraccio Elvira

    RispondiElimina
  2. Grazie per averci avvisato! Condivido subito!!!

    RispondiElimina