giovedì 24 settembre 2009

Tutta colpa della gola







Quando ero bambina, ad ogni Pasqua mia madre mi preparava il coniglio, perché ho sempre odiato le carni ovine, incluso il classico capretto pasquale.
In seguito mi è sempre mancato il coraggio di cucinarlo. Direte: cucini manzo, pollo, maiale; perché il coniglio no? Sono incongruenze ridicole, lo so, ma qualcosa mi ha sempre trattenuta.
Poi l'estate scorsa ho ceduto alla gola e in una trattoria ischitana ho mangiato i bucatini al sugo di coniglio. Ed erano così buoni, ma così buoni che ho deciso di rifarli. Vigliaccamente, ho comprato del coniglio già a bocconcini; ho seguito la ricetta di uno dei miei libri preferiti: "Maccheroni", di Rossella Guarracino, edizioni Malvarosa.
E adesso non mi insultate. So già tutto e mi insulto da me. Ma sono una irrecuperabile carnivora, ormai lo so.

Bucatini al sugo di coniglio

per 4 persone:

320 g di bucatini
circa 1 kg di coniglio a pezzi
75 g di lardo (e vai così!)
3 dl d'olio
5 dl di vino bianco
3 spicchi d'aglio
1 cipolla
10 pomodorini (davvero piccoli: non devono fare "sugo")
peperoncino, maggiorana, timo, prezzemolo
parmigiano e pecorino grattugiati
sale, pepe

In un tegame spesso e pesante rosolore la cipolla a pezzi, il peperoncino e gli spicchi d'aglio interi nel lardo ridotto in crema e nell'olio, a fiamma dolce. Aggiungere il coniglio, farlo dorare, salarlo (attenzione che il lardo è già sapido) e bagnarlo col vino in varie riprese, facendolo evaporare ogni volta e cuocendo per circa 30 minuti. Unire poi i pomodorini interi e le erbe tritate e cuocere per altri 30 minuti.
Togliere la carne dal tegame (la servirete a parte, come secondo).
Lessare i bucatini molto al dente e mantecarli in una padella d'alluminio con il sugo di coniglio e i formaggi.


19 commenti:

  1. Gio, ho ppassato piu' di un anno a non riuscire a comprare il coniglio, anche se ne avevvo voglia: arrivavo li', lo guardavo e mi bloccavo.
    Poi sono riuscita a superare la cosa, e subito dopo ho scoperto il coniglio all'ischitana con spaghetti annessi, una delle cose piu' buone che abbia mangiato, di cui questi bucatini sembrano una variante altrettanto golosa.
    Un bacio!

    PS: non ti dico che l'ultima volta che l'ho comprato il macellaio per dimostrarmi che era fresco e paesano e' andato nella cella frigorifera ed e' tornato col coniglio. Aveva ancora il pelo!!! Ops, te l'ho detto :P

    RispondiElimina
  2. Si, lo so, anche io sono carnivora!
    O meglio, ritengo di essere onnivora, e visto che così sono stata creata forse (ma non ne sono così tanto sicura) non è un peccato così grave.
    Sono stata ad Ischia... ho mangiato quella cosina li ed è stato amore... poi ho perso la ricetta!
    E adesso arrivi tu.... e rinverdisci vechie passioni!
    Perfetto!
    Salvo la ricetta, subito, e ti sommergo di: GRAZIE!!!!!

    nasinasi ronronanti

    RispondiElimina
  3. Il coniglio è l'unica carne che amo un pò dimeo.. però un sugo fatto così credo che mi possa piacere molto!!! Quando m'inviti per pranzo? bacioni

    RispondiElimina
  4. Si, buono, anzi: buonissimo.
    Che ne pensi di utilizzare un pezzetto di coniglio, tritarlo e aggiungerlo al sughetto, prima di saltarci la pasta?

    RispondiElimina
  5. siccome che so cecata e leggo velocemente, ho saltato la frase in cui dicevi che l'hai mangiato a Ischia, per cui mi rimangio la parola "variante" (ma non quella golosa") e visto che ci sono pure le lettere in piu' o in meno che sono capitate nel commento precedente :P

    RispondiElimina
  6. Mi piace questo piatto!
    A me piace molto il coniglio, invece il capretto non proprio non mi fa impazzire!
    La versione al sugo insieme alla pasta è davvero ottima!

    RispondiElimina
  7. io sono come te,il coniglio proprio nn riesco a cucinarlo,ed e'inutile autoconvincermi che e'come il pollo..nn lo e'affatto!!!
    buonissima questo bel piatto

    baci

    RispondiElimina
  8. effettivamente ora che ci penso il coniglio è una delle carni che consumo meno.. epensare che da piccola ne mangiavo a chili!!e mi piace ancora eh?
    ah..sughetto al bacio!

    RispondiElimina
  9. Il conoglio di mia nonna...chi lo supera anch'io per paura non l'ho mai cucinato ma se mai lo dovessi fare me lo faccio dare da lei, uno di quelli che alleva da sè...che bontà

    RispondiElimina
  10. il ragù di coniglio è una di quelle cose che, quand'è fatto bene, è davvero irresistibile...

    RispondiElimina
  11. Io non mangio mai il coniglio se non impanato e fritto...e dipende dal fatto che ne ho mangiato troppi da piccola, veramente troppi...mio nonno li allevava e io assistevo sempre all'uccisione e ai processi seguenti, un pò macabri in effetti...e ora quando li compro non sono mai interi, voglio far finta non vivessero prima di vederli sul tagliere o in padella...ehm...
    Ok, però magari vincerò l'astio verso l coniglio prima o poi...ho vinto quello verso un sacco di altre cose...

    RispondiElimina
  12. nemmeno io mangio spesso il coniglio, ma non perchè sia sensibile all'animale (sì, vegetariani, avete il diritto di lapidarmi...) piuttosto perchè in genere è una carne un po' stoppacciosa eccezione fatta per poche parti. Però quando la carne stoppacciosa diventa un ragù le cose cambiano da così a così...io con la pasta ci mangerei anche la corteccia degli alberi (sì, ambientalisti, anche voi avete il diritto di lapidarmi...)
    Poi mi piacciono un sacco i piatti un po' rustici, quelli tipici da agriturismo, proprio come questo squisito piatto di spaghetti :p

    RispondiElimina
  13. A casa nostra il coniglio viene preparato poco spesso, in quanto non molto apprezzato, però inun sugo certamente rende moltissimo..e poi a dir la verità questa pasta fa una voglia...
    bacioni

    RispondiElimina
  14. Delizioso! mangio volentieri il coniglio, ma anche pollo, carne, agnello...mi sa che, tranne il formaggio, mangio di tutto :))
    Questa ricetta è davvero appetitosa e le foto sono molto belle
    ciao
    Patrizia (melagranata)

    RispondiElimina
  15. Giovanna, ma anche tu ti ci metti con la pasta?? e che ricetta? Sono in crisi di astinenza da spaghetto...
    Io adoro il coniglio e fortunatamente posso godere di quelli nostrani anzi NOSTRIni..
    Un sorriso affamato,
    D.

    RispondiElimina
  16. Così me piaci, Giova' !!! hahahaha
    Allora anche il mio "Totem maggiore" è pronto per una bella tegamata di coniglio all'ischitana al Bracconiere !!!
    Il prossimo anno si organizza !!!! Così potrai fare pace con il coniglio (nel tegame di coccio) e con il mondo (come solo i tramonti dall'Epomeo.... :-D)

    RispondiElimina
  17. Il coniglio non è una delle mie carni preferite ma fatto così forse riesco a canbiare parere!!!!!!!!
    Sembra ghiottosissimo!!!!!!

    RispondiElimina
  18. Il sugo di coniglio all'ischitana è semplicemente da sballo. E anche tutte le altre ricette dell'isola a base di coniglio... Che ti devo dire, io sono carnivora, anche se di carne ne mangio pochissima, ma se dovessi ammazzarmi il pollo a casa certo ripiegherei sistematicamente su carote, spinaci e ravanelli. Al massimo raccoglierei le uova, magari chiedendo "Permesso, scusi?" alla gallina...
    Bellissima ricetta, in ogni caso. Quindi complimentoni, e grazie

    RispondiElimina
  19. Perché insultarti? Il ragù di coniglio è una delizia, delicato e saporito! E poi mica sei responsabile è la gola. La foto è carinissima, rende bene l'idea. Buon fine settimana

    RispondiElimina