giovedì 15 gennaio 2009

Ogni promessa è debito


Questa ricetta l'avevo promessa a Virginia. Io l'adoro, mio marito, inizialmente scettico assai, pure. Lo scetticismo lo comprendo, vista l'abbondante presenza di zucchero; ma vi garantisco che questo filetto di maiale è da figurone nelle cene importanti.
Perdonatemi per le orribili foto: come fotografa faccio pietà e non ho ancora capito come cappero si ritrae la carne, che mi sembra il soggetto meno fotogenico in assoluto.

Filetto di maiale caramellato all'arancia
(tratto, con lievi modifiche, da "Du caramel plein la bouche" di Trish Deseine

Un filetto di maiale da 40-500 g
60 ml di salsa di soia
120 g di zucchero
un cucchiaio di zenzero grattugiato
uno spicchio d'aglio
2 cucchiai di succo di limone verde
succo e scorza di due arance

Incidere il filetto di maiale nella lunghezza, senza arrivare fino in fondo. Porre in un tegame tutti gli ingredienti eccetto la carne e lasciar cuocere finché la salsa ispessisce. Unire il filetto di maiale e farlo cuocere rigirandolo continuamente nella salsa e irrorandolo con la salsa stessa. Cottura breve, il filetto di maiale è piccolo e delicato. Saranno sufficienti dieci minuti o anche meno.
Tagliare la carne a fette spesse, circa un dito, e servirla ricoperta di salsa.


Con l'occasione ringrazio che mi ha attribuito questo premio del quale non riporto la motivazione perché mi sentirei un pavone che fa la ruota, ma lei sa che mi ha colpita:


Dovrei attribuirlo a sette blogger ma, sarò sincera, non mi piace fare premiazioni di massa; mi sembra che in questo modo il premio stesso perda valore.
Perciò ne premio uno solo, quello di Maricler, perché mi piace tanto lei e mi piacciono i suoi post e le sue ricette. Avverto con lei un feeling istintivo (sarà perché siamo antipatiche tutte e due?).

Nel frattempo mi ha premiata anche €llY, che ha voluto esagerare e di premi me ne ha dati ben due:


Fedele alla linea già adottata, voglio far dono di questi premi a Virginia che mi è veramente simpatica anche se non l'ho mai incontrata vis-à-vis (ma la incontra regolarmente la mia socia Lydia) e che di recente ha avuto un po' di scalogna. Le passo i premi come augurio e incoraggiamento, con un grosso abbraccio.

15 commenti:

  1. Oggi: 2 blog, 2 rivelazioni di ricette a me promesse. Ma non passerò per la scassamaroni di turno????
    Giò, sto maialetto sembra proprio buono. Nessuna remora. Mi piace anche il fatto che ci sia la salsa di soia (così magari la finisco, dato che non la uso mai!).
    Per i premiucci...bè, mi fanno tanto piacere. Nonostante odi questo tipo di catene, quando le motivazioni vengono da persone sincere e che stimo, la cosa non può che farmi piacere.
    Ti ringrazio, dunque, tanto per il pensiero. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Grazie, sentirmi dare dell'antipatica da te è un grande complimento ;)
    Cmq sì, fotografare la carne è impossibile, concordo.
    Grazie ancora, mò però prepara qualcosa col vincotto :P

    RispondiElimina
  3. Congratulazioni per i premi!
    E per quel filetto che, già dall'aspetto (le foto rendono benissimo!) mi pare ottimo!

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. giovanna, fa veramente gola, mi è venuta una fame a vederla! proprio da provare,anzi perchè non mi inviti a cena?! :-) a presto un abbraccio

    RispondiElimina
  5. ...in religioso silenzio l'aspettavo anch'io questa ricetta...
    Grazie Giovanna (ma anche alle insistenze di Virginia)...

    RispondiElimina
  6. buono buonissimo da fare presto buona serata

    RispondiElimina
  7. Dici che ci riesco anche con un po' meno di zucchero? Dura eh? Lo trovo delizioso questo piatto e mi ricorda l'anatra all'arancia che mi ha fatto Enza. Ho però comprato proprio ieri un bel filetto di maiale.
    Buon WE
    Alex

    RispondiElimina
  8. @Virginia, PASSERAI per la scassamaroni di turno? Ma tu SEI la scassamaroni di turno! ;-) Si scherza, eh... come scassamaroni sei proprio una dilettante; credi a una che ne ha viste tante!

    @Maricler, vero che fare le antipatiche dà grandi soddisfazioni? A proposito del vincotto, dimmi una cosa, che so'gnurante: si guasta col tempo? Perché ce l'ho da un bel po'...

    @Anna, apprezzo la grazia con la quale hai detto la pietosa bugia, ma le foto sono proprio brutte.

    @Benedetta, perché no?

    @Alex-Ombra, che fai, mandi avanti la scassamaroni al posto tuo mentre tu te ne stai ad aspettare nell'ombra (del portico)? :-)

    @Marcella, è un piatto per commensali senza pregiudizi. Fammi sapere.

    @Alex dell'altro mondo: beata te, io ci ho messo un mese a comprare un filetto di maiale. Pare che alcuni macellai lo usino solo per fare le salsicce e altri nemmeno sappiano cosa sia. Una tragedia. Mettici tutto lo zucchero che ci vuole, altrimenti non ottieni la giusta densità. Baci!

    RispondiElimina
  9. In genere un annetto dura. Io il mio lo conservo in frigo, e quando lo uso lo diluisco un po'. Solo questo.

    RispondiElimina
  10. Grazie, Maricler. Ma, povera me, il mio ha più di un annetto e il frigo non l'ha mai visto...

    RispondiElimina
  11. ed è una bella promessa complimenti per questo filetto di maiale caramellato, dovremmo usare più spesso la carne di maiale è magra e cucinata cosi è molto buona

    RispondiElimina
  12. Hai anche altri premi sul mio blog..ciauzz!

    RispondiElimina
  13. fantastica ricetta!
    mette davvero l'acquolina!

    RispondiElimina
  14. Ho provato la tua ricetta del filetto: ECCEZIONALE!!
    Mio marito, che odia il gusto degli agrumi nelle pietanze ha esordito con un "sa troppo di arance" proseguendo poi con un "però in effetti si sposa bene alla carne". Ha concluso facendo scarpetta nella pentola... avrà apprezzato? Grazie mille
    Cristina, Torino

    RispondiElimina
  15. Cristina, grazie a te per aver lasciato le tue impressioni dopo aver provato la ricetta. Fa sempre piacere sapere che qualcun altro l'ha realizzata con successo.
    Ciao!

    RispondiElimina