giovedì 13 novembre 2008

Niente di nuovo sotto il sole


Gli scopiazzoni, brutta razza.
Ieri Gì Fiordisale ha beccato un blog che pubblicava ricette e foto rubate dai blogs altrui senza ovviamente citare la fonte e facendo passare il tutto per farina del proprio sacco. Per dettagli rimando al post originale, anche se nel frattempo, in seguito al casotto che ne è nato, il blog è stato rimosso. Ma giurerei che riapparirà presto ad altro indirizzo e con altro nome...
Nel mio piccolo avevo già scovato qualche tempo fa due sedicenti aggregatori che riportano pari pari post miei e di altri senza che io abbia mai registrato presso di loro il mio blog e senza avermi mai chiesto alcuna autorizzazione. Non citano il titolo del blog da nessuna parte. Si limitano ad apporre, in fondo al post, una scritta appena visibile che dice: "Per maggiori informazioni..." segue indirizzo e-mail o nick dell'autore del blog dal quale il materiale è tratto. Mi sembra francamente pochino, anche perché vorrei sapere chi potrebbe mai disturbarsi a cliccare per ricevere maggiori informazioni quando ha già la ricetta completa spiattellata là con tanto di foto, e quando, per di più, non si evince da nulla che quel link rimanda al blog originale.
Per ora non ho fatto fuoco e fiamme, anche se un paio di volte ci ho pensato. Non l'ho fatto per stanchezza, lo ammetto.
Sono ormai una vecchia navigatrice, utente o amministratrice di forum di cucina da una vita, e ricordo bene la vicenda di certi libri di ricette collegati ad una nota trasmissione televisiva che contenevano ricette prese a peso nel forum de "La cucina italiana", senza che gli autori delle ricette fossero mai stati contattati per chiedere loro un consenso e senza che venissero in alcun modo citati nei libri in questione. Eppure vi dico che ci fu, ai tempi, chi prese le difese dell'autrice del misfatto.
E ricordo pure di aver avuto a che fare con un'altra signora che inondava un forum di ricette di Paco Torreblanca facendole passare per sue, ritenendo forse che noi povere mentecatte non conoscessimo nemmeno l'esistenza del grande pasticciere spagnolo. Una volta beccata, ebbe la sfrontatezza di affermare che, dal momento che lei realizzava abitualmente quelle ricette che facevano parte del suo curriculum, erano diventate sue a tutti gli effetti. Vallo a dire alla casa editrice del libro di Torreblanca, che costa una fortuna... Anche in quel caso, ci fu chi prese le difese della signora.
Amici cari, il mondo è dei furbi, che un difensore d'ufficio lo trovano sempre. Da quello che ti dice, neanche tu fossi un emerito deficiente, che quando scegli di pubblicare qualcosa nel web diventa di tutti, a quello che ti accusa di essere ostile alla condivisione, presuntuoso, arrogante, per finire con quello che ti ricorda che non esiste il copyright per le ricette.
A parte il fatto che esistono le licenze Creative Commons, qui non è una questione di copyright. E' una questione di correttezza, aggravata dal fatto che quasi tutti i furboni in questione lucrano sfruttando il lavoro altrui.
Ma rassegnatevi a questo: se pretendete la correttezza, i colpevoli sarete voi, perché il difensore d'ufficio è sempre dietro l'angolo ed è pronto a trasformarsi in un nanosecondo nel vostro accusatore. Salvo poi urlare più di tutti quando la vittima del furto è lui.
Oh yeah, oh yes.
Per chi avesse voglia di questionare, segnalo i links agli aggregatori che ho scovato:
Intanto già da un po' ho cominciato ad apporre sulle foto il nome di questo blog. Serve a poco: chiunque è capace di ritagliare una foto. Sto studiando qualcosa di più efficace ma rovinerà irrimediabilmente le foto.
Pazienza. Temo sia l'unico modo per rendere la vita difficile ai furbacchioni.

AGGIORNAMENTO:
I due aggregatori sono ancora vivi, vegeti e perfettamente attivi. Non so cosa fosse successo ieri, ma niente è cambiato.
Che si fa?
AGGIORNAMENTO 2:
Ho scritto ad entrambi i siti chiedendo la rimozione dei miei post. Da rilevare l'assenza di un indirizzo e-mail; ho dovuto usare un modulo di contatto (già, quello non consente di tenere traccia della posta inviata...).

Poiché il banner alla petizione contro la legge ammazzablog non funziona, ecco il link per firmare:

24 commenti:

  1. Cara Giovanna, anch'io sono inviperita con questi scopiazzoni parassiti e, oltre a quelli che citi, ne ho scovato un altro, che riporta i miei post per intero, con tutte le immagini e il link alla fine. Praticamente con il 70% dei miei post, presi da entrambi i blog hanno riempito un sito.
    Inutile dirti il titolo di questo sedicente aggregatore, gli farei un favore...è strapieno zeppo di banner pubblicitari.
    Avevo già visto il secondo sito citato, ci sono anch'io... il titolo è tutto un programma...che dire?
    Mi piacerebbe sapere se si può fare qualcosa, insieme, forse?

    Ciao, eventualmente ci sentiamo via mail, la mia è sui blog.

    RispondiElimina
  2. Giò, eviterò di chiederti come hai fatto a trovare un sito che si chiama test di cazz...solo tu!!!
    Sdrammatizzo...
    Lo vedi perchè 'we can't'? Così è sto schifo di Italia e così sempre sarà.

    RispondiElimina
  3. Cara Giovanna,
    non te la prendere, gl'invidiosi sono solo degli incapaci.
    Copiare oggi è diventato la più abituale banalità del male.
    In ogni caso basterebbe solo leggere il tuo blog per capire dove sta il True Quality Product.
    Primus

    RispondiElimina
  4. da ricettegustose sono rimbalzata qui http://www.gustoblog.it/categoria/ricette
    per ora ho trovato una mia foto legata a una ricetta di chissà chi.. ho scritto una mail dato che il primo commento di diffida scritto al primo indirizzo sotto la ricetta è stato cancellato istantaneamente..
    non si potrà fare molto ma se ci uniamo e li logoriamo... qualche cosa è.. se trovate altre mie foto o ricette.. tam tam please

    RispondiElimina
  5. Io un blog non ce l'ho ancora, ma, come ho scritto altrove, in tanti anni di frequentazioni forumistiche, di furti e latrocini mi è capitato di vederne tanti e di esserne io stessa vittima.
    Tutta la mia solidarietà a voi tutti.
    Penso che uniti e compatti, e tenendo gli occhi ben aperti, si possa fare qualcosa

    RispondiElimina
  6. Giò, penso abbiano rimosso gli aggregatori da te segnalati

    RispondiElimina
  7. Giò, ma è il mio pc o c'è un errore sull'icona da cliccare per firmare contro la legge antiblog?

    RispondiElimina
  8. Hai mille ragioni, c'è un'unica cosa buona: che si sono già classificati da soli!!!

    RispondiElimina
  9. È veramente incredibile. Non credevo che la fogna fosse così profonda. Ho già provveduto a segnalare anche sul nostro blog i siti da te citati. Siamo riusciti a bloccare già tre siti, qualcosa si riesce a fare. Basta parlarne.
    Un abbraccio
    Alex

    RispondiElimina
  10. i due siti non si aprono, mi sa che li hanno rimossi

    @anna di righe blu, sbagli a non fare il nome, è proprio facendo i nomi nei post e facendo girare la voce che siamo riusciti in 2 giorni a far chiudere 3 siti di quel tipo

    RispondiElimina
  11. Ragazze, avete parlato troppo presto.
    I link si aprono, eccome. I due siti sono ancora al loro posto.
    Andate a controllare se c'è qualcosa di vostro!

    RispondiElimina
  12. tanto per condividere: mi ha risposto Francesco Magnocavallo di gustoblog
    "Arietta, autrice del post che lei segnala rimuoverà l'immagine se ci conferma il suo desiderio. La prego però di fare attenzione perchè la sua immagine su Flickr è appropriatamente linkata nel nostro articolo e la licenza con cui è pubblicata (Attribution 2.0 Generic) prevede appunto la libertà di farne uso anche a scopo commerciale. Son sicuro che si tratti di una svista da parte sua, perchè noi stiamo molto attenti a questo dettaglio e non vorremmo mai violare gli interessi dei fotografi di una bella community come Flickr.

    Attendiamo sue notizie, grazie
    Francesco"
    ho risposto:
    "Buongiorno, la ringrazio per la risposta.

    Gradirei che RIMUOVIATE TUTTE LE MIE FOTO , in ogni caso non mi è stato chiesto il consenso.

    La licenza serve proprio per questo per dare la possibilità di utilizzare le mie immagine dopo aver chiesto .

    Le mie immagini sono già su molti siti e pubblicazioni anche cartacee stranieri e italiani e non c'è mai stato alcun problema usando le giuste procedure.

    Buona giornata."

    sono POI andata a fare un giro sul sito e quelle due foto non c'erano più ma nel frattempo ne era apparsa un'altra!
    HO scritto altra mail, pensano di essere simpatici.. ora non li mollo più.

    "http://www.gustoblog.it/post/3922/a-torino-a-novembre-la-merenda-e%E2%80%A6-da-re

    NUOVA foto mia nel vostro sito.

    Vi ho appena scritto una altra mail!

    RIPETO

    Gradirei che RIMUOVIATE TUTTE LE MIE FOTO e NON inserite nuovamente delle altre da ora in poi senza il mio consenso,
    Non mi è stato chiesto il consenso!

    La licenza serve proprio per questo per dare la possibilità di utilizzare le mie immagine dopo aver chiesto ."

    CHE GENTE!

    Le mie immagini sono già su molti siti e pubblicazioni anche cartacee stranieri e italiani e non c'è mai stato alcun problema usando le giuste procedure."

    RispondiElimina
  13. ecco invece come arietta ha rimosso la foto.. :D
    http://www.ricettegustose.com/la-zuppa-valpellinese-un-piatto-tradizionale-valdostano/

    RispondiElimina
  14. Ah, la licenza di Flickr è così congegnata?
    Uhm.....

    RispondiElimina
  15. la licenza Flick funziona benissimo, al punto che in passato ho dovuto modificarla così perchè una casa editrice inglese mi aveva chiesto delle foto per un cd di cucina (che poi mi ha inviato).
    Mi spiegò in numerose mail che, pur avendo dato il mio permesso all'uso gratuito, dovevo modificare la licenza in modo preciso e mirato, altrimenti non potevano usarle anche se avevano il mio consenso.
    Stessa cosa vale per le mie foto sul sito (solo in inglese) dell'acqua panna e s.pellegrino...
    ( ogni volta mi chiedono il permesso e citano la fonte)

    mettere il copyright con libertà di uso commerciale non significa libero uso ma che dopo la dovuta richiesta si possono usare.

    A conferma di questo ti posso dire che il tipo di gustoblog ha tolto anche la terza mia foto senza replicare con alcuna mail.

    RispondiElimina
  16. quindi su Flickr la licenza non è "forte" come quella creative commons...mah, resta che questi signori hanno una faccia di bronzo di quelle mai viste....anzi, diciamo che ognuno ha il sito col nome che lo rappresenta, peccato che poi ci sbatte sopra chiunque!

    Grazie Gio, per queste altre segnalazioni.....

    RispondiElimina
  17. Hai ragione Gio, i post sono sempre lì belli e buoni, come se niente fosse.
    La cosa che mi urta di più, oltre al fatto che per esempio sotto la tua ricetta di pesto alla trapanese,(cliccando su spaghetti) sia scritto l'autore essere test di cazz, il fatto che si permettano di dare il TUO indirizzo email, per eventuali spiegazioni!!!! Questo mi sembra il massimo.

    RispondiElimina
  18. non comment di fronte a tanta pochezza!un blog è anche piacere di creatività e sopra ogni cosa sviluppo della tua fantasia non quella altrui buon fine settimana

    RispondiElimina
  19. Ciboulette la licenza di flickr la puoi mettere su diverse opzioni.. ma nulla cambia per chi fa il furbetto...

    RispondiElimina
  20. @ stelladisale

    Dovrei fare un post apposito?
    A me sembra di dargli altro spazio...
    il sito è
    www.viaggidea.info

    ...e basta cliccare su Bagno Vignoni o Toscana o Lazio ecc... per trovare tutti i miei post, per intero, con le immagini e, in fondo i link che portano ai miei blog.

    Probabilmente non ci sono altri blog di viaggi con lo stesso problema.

    RispondiElimina
  21. Quanto hai ragione sui furbi e su quelli che li difendono!!
    Chissà perchè poi..non capisco che ci guadagnano a difendere l'indifendibile.
    Comunque. se vuoi arrabbiarti di più..su quei siti c'è pure scritto copyright..e vietata la riproduzione..certo che è una comica eh?
    Ho messo anche io i bannerini e firmato la petizione..per quello che può servire..attiviamoci.
    Avevo pensato anche io di rovinare le foto ma non mi pare si formalizzino di fronte a niente..copiano persino i post dove parliamo male di loro...

    RispondiElimina
  22. I post li copiano anche quando parlano male di loro perché attingono in automatico al feed.
    Per fregarli bisognerebbe non avere feeds, ma questo comporterebbe l'essere invisibili anche negli aggregatori veri, nei readers, ecc. ecc.

    RispondiElimina
  23. Giovanna manco da un po dal "Mondo blog" e guarda che casino sta succedendo ... che palle!!!! E grazie per la segnalazione!!!!! Buona Domenica Laura

    RispondiElimina
  24. scusate voleco segnalare che prima di aderire a un sito bloggatore e raccogliotore di post, leggete bene le clausole, spesso infatti c'è la clausola che permette di cedere contenuti ad altri, senza preavviso, o con silenzio assenso, per questo non mi iscrivo a nessuno bloggatore, mi conosceranno in pochi ma pazienza

    RispondiElimina