martedì 23 settembre 2008

Malinconico autunno


Adesso che anche la minivacanza settembrina è andata, non resta che celebrarla con qualche foto di un luogo meraviglioso che mi sta nel cuore: il Cilento.


Se non riuscissi a ritirarmi a Creta, in tarda età, vorrei ritirarmi proprio là, su quella costa affascinante che ha fatto da sfondo a innumerevoli miti, ardua, verdissima e ancora inaspettatamente tranquilla, dove ci sono il tratto di mare forse più pulito del Tirreno, un trionfo di macchia mediterranea, le montagne che digradano direttamente nel mare e una serenità che riconcilia col mondo. Non so perché, ma quando imbocco la strada litoranea, appena passata Agropoli (che è purtroppo il paese più urbanizzato della zona) comincio a sentirmi più felice. Ho il sospetto che le vendite di ansiolitici e antidepressivi crollerebbero di colpo, se tutti potessero concedersi qualche giorno in posti così, di tanto in tanto.



Stavolta sono stata nella zona meridionale del Cilento, a Pisciotta, un piccolo borgo a pochi chilometri da Palinuro.
In un delizioso albergo con una terrazza aperta sulla sconvolgente bellezza della costa...

...dove è bello sedersi dopo una giornata passata a gironzolare. Sedersi e guardare il tramonto.

E magari staccarsi ogni tanto dalla vista del mare per visitare un borgo medioevale abbandonato, come San Severino.

Il tempo ci è stato amico. Giornate splendide. Soltanto l'ultima sera il cielo si è annuvolato. Ma siano lodate anche le nuvole, se ti regalano tramonti come questo:


Inutile dire che non mi sono negata l'acquisto della squisita mozzarella della Tenuta Vannulo, del loro yogurt di latte di bufala, del burro. E un assaggio della panna di bufala, una goduria indicibile.



Insomma, ha colto benissimo il senso dei luoghi il proprietario di questa barca, geniale.


Pace e chi te la dà.
Resta da capire se si tratta di una domanda (Pace. E chi te la dà?) o di una benedizione, un ringraziamento (Sia lode alla pace e a chi te la dà).
In un caso come nell'altro, mi associo.

13 commenti:

  1. le foto ed il racconto sn davvero meravigliosi....
    ci devo andare prima o poi
    baci
    laura

    RispondiElimina
  2. Giovanna ma è un posto meraviglioso, però dì la verità che hai fatto una telefonatina lassù per farti regalare quel tramonto magnifico...
    Un bacione.
    bab

    RispondiElimina
  3. Meraviglia delle meraviglie! E che sogno l'albergo. Me lo segno subito. Si sa mai. Quanto vorrei tornare immediatamente in Italia.
    Un bacione, Alex

    RispondiElimina
  4. Racconto e foto mi hanno fatto venire voglia di partire... è un posto splendido, che non conosco e che merita sicuramente una vacanza. Magari in primavera ormai...Mi segno tutto, l'albergo mi sembra in magnifica posizione.
    A presto!

    RispondiElimina
  5. Splendida Gio... grazie delle segnalazioni dell'albergo e del caseificio: pancia e panciolle, cosa volere di più :-D

    RispondiElimina
  6. Vorrei ricordarti che il 25% del mio sangue è cilentano!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. Dimenticavo, sei diventata un mostro con le foto

    RispondiElimina
  8. Be', ragazzi, la primavera mi sembra proprio l'ideale.
    C'è un solo problema: nonostante i prodotti cilentani siano magnifici (olio, che compro sempre, latticini, verdure, pesce, i fagioli di Controne, la soppressata di Gioi...)non ho ancora trovato un ristorante che mi piaccia!
    @Jajo: Vannulo secondo me Vannulo fa la mozzarella migliore del mondo. E se ci vai, non perderti il gelato! Ricorda solo che i latticini bisogna prenotarli. E' una piccola produzione, anche perché si tratta di un'azienda biologica.

    @Lydia, beata te! Vorrei farmi adottare da qualche cilentano, possibilmente proprietario di un vecchio palazzo baronale che possa poi lasciarmi in eredità per metter su un relais di charme con un piccolissimo ristorante...

    RispondiElimina
  9. Ah però, ti accontenti di poco! Del resto, sognare è inevitabile, in certi posti...
    Bentornata, facci vedere cosa ne hai ricavato, da quelle prelibatezze :)

    RispondiElimina
  10. Ohhhh, Giovanna grazie per queste immagini struggenti...
    l'autunno in quei luoghi è un incanto!!!

    RispondiElimina
  11. Che bel posto Giovanna. E che bella vacanza. Pensa che io non ci sono mai stata....un saluto. E' un piacere leggerti.!

    RispondiElimina
  12. Posti stupendi! E dalle tue parole e dalle tue foto traspare tutto l'amore che hai per questi luoghi.
    La stessa cosa che è successa a me con la Toscana e l'anno scorso abbiamo colto al volo un'ottima occasione, nel giro di pochissimo abbiamo mollato tutto e tutti e siamo riusciti a trasferirci nel nostro "posto dei sogni" Buona domenica Laura

    RispondiElimina
  13. Splendidi posti e splendide foto, ma la più intrigante è la prima, degna di un film noir francese!
    Cavolo come sei diventata brava! O lo sei sempre stata?

    RispondiElimina